Bio

Il gruppo nasce nel 2006, da un’ idea romantica di alcuni amici musicisti: rendere omaggio alla musica dei PINK FLOYD, celebrando e condividendo le emozioni suscitate dalla band inglese in circa 50 anni di carriera. Fin dalle prime note in sala prove, è risultato chiaro che il progetto avrebbe potuto ambire ad un livello professionale: amore e passione hanno spinto e guidato uno studio dettagliato e rigoroso del repertorio floydiano da parte di tutti i protagonisti del progetto.
L’affinarsi delle esecuzioni musicali e la ricerca sonora hanno palesato l’esigenza di ampliare l’organico dei componenti; sono stati, così, inseriti le coriste ed il sax, sul modello degli utimi live dei PINK FLOYD ( DELICATE SOUND OF THUNDER e PULSE ).
Nel corso degli anni, la richiesta di una maggior cifra tecnica e professionale, ha fatto si che i musicisti cambiassero: della formazione iniziale restano solo il chitarrista Alessio D’Amaro e il bassista Antonello Buonocore.

LogoPinkBricks_800

Sono subentrati, nell’ ordine: Pasquale Benincasa alla batteria, Francesco Matrone come lead voice, Carmen Vitiello, Mafalda Angrisani e Peppe Del Sorbo per la sezione cori, Antonio Maiorano al sassofono, Casimiro Erario e Sergio Duccilli alle tastiere, Alessandro Vitiello alla chitarra.

Oggi, i PINK BRICKS hanno sviluppato, grazie ad un lavoro meticoloso, un sound poderoso e assai fedele; gli spettacoli messi in scena, in locali, piazze e festival del sud Italia, riscuotono un sempre più numeroso consenso di pubblico.
Il repertorio, caratterizzato da una scaletta sempre varia, trae spunto non solo dai su citati live dei PINK FLOYD, ma anche da quelli di DAVID GILMOUR e ROGER WATERS.

Nel 2013, i PINK BRICKS sono stati chiamati a far parte del progetto ATOM AT NIGHT, unico nel suo genere.
Dal 2016 collaborano con l’ Associazione “LIVE AT POMPEII”; ad aprile dello stesso anno sono la band scelta per “ECHOES FROM POMPEII”, serata inaugurale dell’associazione, di cui ADRIAN MABEN è presidente onorario.